Musicista professionista da oltre 30 anni, Napolitano ha accumulato nel corso degli anni numerose performances e recording sessions iniziando i primi tour professionali a Roma nel 1990 e collaborando con differenti artisti.
Trasferitosi tra Roma e Milano, la sua predilezione verso il jazz e altri stili musicali meno commerciali lo hanno portato a grandi traguardi con collaborazioni di fama internazionali e suonando in giro per il mondo.
La sua incredibile abilità tecnica, la sua versatilità lo inseriscono tra i più accreditati batteristi in circolazione.

Le sue perfomances , attualmente lo vedono affianco a Locomotive jazz quartett, Paolo Fresu, Eddy Palermo, Fabio Zeppetella, Franco Cerri, Giovanni Tommaso, Rachel Gould, Maurizio Giammarco, Roberto Ottaviano, Tony Scott, Greg Hopkins, Andrea Braido, Lincol Goines, Pablo Paredes, Aurakania quartet, Tony Hadley, Mark Soskin, Paul Gilbert, Eric Marienthal, Joey De Francesco,Tom Kennedy, Anne Ducros, Jerry Bergonzi, Phil Palombi, Gary Willis, Simona Molinari, Dominique DIpiazza, Nate Brown & Gospel Voice, Mark Sherman e tanti altri.
Con queste collaborazioni, Napolitano non solo suona in tutta Italia ma importa la sua musica in Francia, Spagna, Belgio, Romania, Inghilterra, Olanda, Germania, Russia.
Le sue conoscenze con batteristi d’oltreoceano, hanno dato luogo ad un continuo scambio culturale.
Uno dei valori aggiunti per la comunità in quanto sono tantissimi i batteristi internazionali di grande fama che arrivano in Italia grazie all’amore continuo di Napolitano nei confronti di questo strumento.
Personaggi come Virgil Donati, Dave Weckl, Dennis Chambers, Kim Plainfield, Phil Maturano, Horazio Hernandez, Jojo Mayer, Marco Minnemann, Mark Guiliana, Joel Taylor, e tanti altri sono stati in “tour clinics” organizzati proprio da Napolitano.

Come “clinician” è impegnato in differenti clinic presso varie drum schools italiane. Insegna per la AMM (sede di Taranto) affiliata con l’Accademia dei due Mari ed è responsabile Nazionale per la AMM (Accademia Musica Moderna) come organizzatore di seminari, master class e tour clinics.
Alessandro Napolitano è endorser per UFIP, Rullanti Sempiternus SONOR, SKB, Facus Drumsticks.

Discografia:
• Locomotive (special Guest Paolo Fresu ed. dodici lune)
• Replay in Salento wt Paolo Fresu
• Andrea Braido Plays Hendrix (video radio)
• La touche Manouche (Salvatore Russo, Stochelo Rosemberg)
• Argento (Paolo Fresu e Giuliano Sangiorgi Negroamaro) tuk records
• Andrea Braido organ trio (video radio)
• Nothingh by the chance (Eric Marienthal, Napolitano, Tom Kennedy, Carucci, Menzella)
• John Stowell’s quartet (John Stowell, Napolitano, Maurogiovanni, Campobasso)
• From The Space (Dominique Dipiazza, Mirko Matera, Alessandro Napolitano)

A suo nome:
• Live Experiences fusion trio (live in Maruggio Jazz festival)
• Conversation with my friends (s.guest Lincol goines, Mak Soskin) (soundiva)
• The Three of Us (s.guest Bill “O” Connell, nico Catacchio ed. AlboreJazz Japan
• My new Dream with Jonio JAzz Big Band (special guest Jerry Bergonzi, Bill O’Connel, Phil Palombi, Conrad Herwigh, Mark Sherman, Andrea Braido and Jonio JAZZ BIG BAND).

Libri:
• Build your Cordination (ed. Miles High)
• Impariamo a leggere “LA BATTERIA” (ed. Lupi)
• La batteria nella Big Band con 9 mins one (prossima uscita)

Telefono: 335 7895645